In campo le teste di serie: l’Asia non delude, la Russia sì

Nella seconda giornata del Team Event avanzano senza indugi le favoritissime Giappone e Cina. Crolla la Russia, fuori da entrambi i tornei. Esce anche l’Italia al maschile

27 novembre 2017

Se la giornata d’apertura aveva riservato poche sorprese in termini di risultati, il Day 2 dei Campionati Mondiali Juniores di Tennis Tavolo di Riva del Garda di lunedì 27 Novembre ha proseguito sulla stessa lunghezza d’onda, ma con un livello tecnico che da elevato si è fatto vertiginoso. Merito dell’ingresso nel torneo a squadre delle teste di serie, capitanate da Giappone e Cina, che non hanno deluso le aspettative.

Nel torneo a squadre maschile, la Cina non fa sconti come da copione e, trascinata da un implacabile Xue Fei, regola agevolmente il girone davanti a Francia e India. Più equilibrio negli altri raggruppamenti: il Giappone ha la meglio, ma non senza faticare, su Germania e Italia. Eliminati, quindi, gli azzurri, pur con prove di spessore di Antonino Amato e Matteo Mutti, soprattutto nella sfida contro i fortissimi asiatici. I ragazzi di coach Lorenzo Nannoni saranno ora inseriti nel tabellone 9-12 posto. Bene anche Taipei, mentre la Corea del Sud deve cedere il passo alla Romania per il primo posto nel sul raggruppamento.

Anche nel femminile i team asiatici recitano un ruolo da protagonista, anche qui con la sola Romania ad interrompere il monopolio asiatico delle prime posizioni. Oltre a Giappone, Cina e Corea del Sud, accedono alle Final Eight due sorprese di giornata: Germania e Serbia, che piegano rispettivamente Russia e Hong Kong in match che hanno tenuto il pubblico del Centro Fieristico della Baltera col fiato sospeso. Nel tabellone 13-20, l’Italia ha vita facile con la Nuova ZelandaCanada: domani affronterà l’Egitto.

A firmare la più grande sorpresa di giornata – in negativo – è la Russia, che da testa di serie si vede eliminata dalle fasi finali di entrambi i tornei: le ragazze cadono per mano della Germania, mentre gli uomini hanno ceduto dopo una sfida punto a punto contro gli Stati Uniti.

Procede serrato il calendario delle gare, che domani vedrà quarti di finali e semifinali dei tornei maschile e femminile. Intanto, gli atleti attendono un po’ di “tregua” per potersi godere qualche scorcio dello scenario incantato del Garda Trentino: “E’ la mia prima volta in Italia, – racconta l’egiziano Youssef Abdel-Aziz, numero uno del ranking ITTF Under 18 fra i pongisti africani – e non vedo l’ora di scoprire questa zona ed il Lago di Garda. Ma fino alla fine della gara a squadre sarà molto difficile!”

Intanto alla Baltera si gioca, sotto gli occhi anche del Presidente ITTF Thomas Weikert, arrivato quest’oggi in vista delle fasi finali dei tornei a squadre: le prime medaglie iridate conosceranno i loro padroni già mercoledì.

Photo: Sun Yingsha
Credits: Remy Gros