Cina pigliatutto ai Mondiali di Tennis Tavolo a Riva

Gli asiatici conquistano entrambi i titoli a squadre ai Campionati Mondiali Juniores battendo il Giappone nelle due finali. L’Italia chiude al dodicesimo posto nel maschile e al tredicesimo nel femminile

29 novembre 2017

La Cina è tornata padrona del mondo ai Campionati Mondiali Juniores di Tennis Tavolo a Riva del Garda. Dopo le brucianti sconfitte di un anno fa in Sudafrica, gli orientali hanno ristabilito la loro indiscussa supremazia in questo sport aggiudicandosi la medaglia d’oro in entrambe le finali a squadre: il Giappone ha dovuto arrendersi senza appello. Sia per la Cina maschile che per quella femminile si tratta del tredicesimo titolo a squadre su quindici edizioni. Podio in fotocopia anche per il terzo gradino: Romania e Corea del Sud hanno conquistato il bronzo in entrambe le competizioni.

Xue FeiWang Chuqin e Xu Haidong in finale hanno superato il Giappone di Yuto KizukuriYuta TanakaMasaki Takami per 3:0. Un risultato secco ed inequivocabile che segue le precedenti vittorie senza troppi patemi, e col medesimo risultato, contro Germania e Romania. Nel femminile, le implacabili Wang ManyuSun Yingsha e Shi Xunyao si sono imposte per 3-1 sulle pari età del Giappone (Miyu KatoMiyu Nagasaki e Miyuu Kihara), dopo aver superato Serbia nei quarti e Romania in semifinale.

L’Italia maschile di coach Lorenzo Nannoni chiude al dodicesimo posto. Sorteggio sfortunato per Antonino AmatoMatteo Mutti e Daniele Pinto che hanno superato la prima fase con Brasile e Algeria, salvo poi finire in coda nel girone successivo contro le quotate Giappone e Germania. Poi due sconfitte con Svezia e India nel tabellone 9°-12° posto. Il team femminile italiano diretto da coach Giuseppe Del Rosso, dopo aver chiuso in negativo il gironcino iniziale con Repubblica Ceca e Australia, ha conquistato il tredicesimo posto finale, il miglior risultato auspicabile nel tabellone 13-20, in virtù del successo firmato da Jamila LaurentiValentina Roncallo e Martina Nino sull’Egitto per 3:1.

A Riva del Garda, dove intanto quest’oggi sono cominciate le competizioni individuali, che si protrarranno fino a domenica, c’è anche Thomas Weikert, Presidente della Federazione Internazionale Tennis Tavolo, il quale ha speso parole d’elogio per l’evento e per l’organizzazione. “Sapevamo con certezza che questo comitato e la Federazione Italiana – dichiara – avrebbero organizzato un evento di alto livello. L’Italia ha margini di miglioramento nel tennistavolo e, com’è noto, vanta delle località per le quali è famosa in tutto il mondo. Credo che Riva del Garda e il Garda Trentino possano organizzare ancora eventi di tale portata”.

Credits: Remy Gros