MIYU KATO (JPN): “Sarebbe un onore giocare le Olimpiadi in casa”

"Affronto gli allenamenti con serietà e con l’obiettivo di diventare sempre più forte. Spero prendere parte ai prossimi Giochi Olimpici"

28 novembre 2017

Miyu Kato, sei la numero 17 nel ranking mondiale, un piazzamento niente male! E allo stesso tempo “solo” numero 7 in Giappone. Il livello nel tuo paese è veramente elevatissimo.

Miyu Kato: “Effettivamente ci sono tanti giocatori fortissimi in Giappone, e dunque tanti rivali. Ma sono arrivata a questi livelli perché mi piace competere e vincere contro di loro”.

Il Giappone è testa di serie numero uno, davanti alla Cina, sia nel Team Femminile che nel Maschile. Pensi che nei prossimi anni assisteremo ad una staffetta? Il Giappone supererà la Cina nelle gerarchie mondiali?

È molto difficile conservare il primo piazzamento nel ranking. Ma il nostro obiettivo, il nostro sogno, è sempre quello di essere numero uno al mondo. Mi auguro che il Giappone possa attestarsi su altissimi livelli”.

La battaglia per ottenere il tuo “pass” per Giochi Olimpici di Tokyo nel 2020 sarà veramente tosta.

È vero, nel mio Paese sono veramente tanti i giocatori validi. Affronto gli allenamenti con serietà e con l’obiettivo di diventare sempre più forte. Se continuo così, penso di potere prendere parte ai prossimi Giochi Olimpici. Sarebbe un onore poter giocare per il Giappone e ovviamente darei il massimo per provare a vincere”.

I Campionati Mondiali Juniores di Riva del Garda stanno per entrare nel vivo: chi hai individuato come avversaria più temibile?

Le tre giocatrici cinesi sono pericolose, ma io penso solo a me stessa e ad esprimermi sui miei livelli”.

Luca Anthonioz

Photo: Miyu Kato
Credits: ITTF