Mornati (CONI): “Riva del Garda un’esperienza di successo”

Archiviato col doppio oro della Cina il Team Event, ai Campionati Mondiali Juniores di Tennis Tavolo è il momento del singolo maschile e femminile. A Riva anche il Segretario Generale del CONI: “Il Trentino e il Garda Trentino patrimonio dello sport nazionale”

30 novembre 2017

Arrivano al giro di boa i Campionati Mondiali Juniores di Tennis Tavolo a Riva del Garda. Alla Baltera è il giorno dopo l’assegnazione delle prime medaglie, con la Cina a respingere l’assalto del Giappone per conquistare le medaglie d’oro nel torneo a squadre maschile e femminile.

La squadra maschile ha prevalso nettamente contro i rivali giapponesi – orfani del numero mondiale Harimoto – per tre match a zero. “Ma non è stato semplice,” dichiara Xue Fei, numero 6 del ranking mondiale, “avevo iniziato perdendo il primo game, poi sono riuscito a rimontare e a mettere la sfida sul nostro binario.” Nel femminile, Wang Manyu ha firmato il punto decisivo del 3-1 finale nell’incontro con la giapponese Miyu Kato: “Abbiamo riportato il titolo in Cina – sostiene soddisfatta l’atleta classe ‘99 – e non era semplice dopo il ko di Shi Xunyao nel terzo incontro. Onore alle avversarie che ci hanno creato non poche difficoltà”.

Se quindi la prima metà dell’evento ha confermato la tradizionale supremazia cinese, a Riva è anche tempo di primi bilanci. “A livello giovanile, il Giappone sta emergendo con grandi talenti che si stanno già distinguendo anche nelle categorie senior, – il pensiero di Thomas Weikert, Presidente della Federazione Mondiale Tennis Tavolo (ITTF)ma la Cina sta rispondendo a sua volta con una nuova infornata di talenti. La Cina rimane al vertice del movimento, ma l’emergere di avversari di livello e capaci di contendere lo scettro è un’ottima notizia per il nostro sport. Stiamo vedendo un evento di alto livello tecnico e organizzativo – e da questo punto di vista, il Garda Trentino è una garanzia.”

In visita al Centro Fieristico della Baltera anche il Segretario Generale del CONI, Carlo Mornati, che ha riservato parole d’elogio per la rassegna iridata Under 18 e per il Garda Trentino: “Questo territorio è una straordinaria palestra a cielo aperto, e un patrimonio per lo sport nazionale. I Campionati del Mondo di Tennis Tavolo rappresentano una nuova esperienza di successo, e certamente non sarà l’ultima nello splendido Garda Trentino.”

Intanto, dopo l’avvio dei tornei di Doppio Misto nella giornata di Mercoledì, Giovedì 30 Novembre ha segnato l’inizio delle sfide del torneo individuale, maschile e femminile. Domani entreranno in gioco anche le sedici teste di serie, con cinesi e giapponesi anche in questo caso in primissima fila per l’oro. Subito in corsa tutti gli undici atleti italiani, sei uomini e cinque donne: la strada per le medaglie è impervia, ma sognare non costa nulla.

Photo: Matteo Mutti
Credits: Remy Gros