TRULS MOREGARD (SWE): “Non ho paura di nessuno. So di poter vincere questo torneo”

Il sorprendente finalista del singolare maschile ha sconfitto due cinesi per guadagnarsi l’ultimo atto: “La pressione è tutta su di loro, so di poter giocare a questi livelli”

03 dicembre 2017

Truls, sei ufficialmente la nuova rivelazione del continente europeo. Come ti senti?

“E’ incredibile, sono felicissimo. Oggi contro Niu è stata una sfida fra quindicenni, una bellissima partita con pochissimi errori da ambo i lati, e diversi scambi prolungati. Penso di aver avuto un piano tattico migliore del suo, e sono veramente felice.”

A volte si dice che la principale debolezza dei giocatori europei al confronto con gli Asiatici sia nella mentalità, e quella sorta di timore che li accompagna nel confronto. Tu di questo timore non hai mostrato nemmeno l’ombra.

“E’ così, non ho nessuna paura. Oggi la pressione era tutta su di lui, non sono nemmeno testa di serie in questo torneo. So di poter giocare molto bene, e se mi esprimo come so farlo, so di poter vincere questo torneo.”

 Tu vieni dalla Svezia, un Paese di grande tradizione in questo sport, con grandi interpreti come Jan-Owe Waldner. E’ l’inizio di una rinascita della Svezia nel tennistavolo ai massimi livelli?

“Difficile da dire, ma lo spero. Mi sono ispirato a Walnder nel mio gioco, soprattutto nel rovescio. Sono forte dal punto di vista mentale, e quest’anno ho perso tantissimi incontri tirati nel punteggio: da questo ho imparato tanto, e adesso so come vincerli.”

Photo: Truls Moregard e Niu Guankai
Credits: Remy Gros